I Disturbi d’ansia

ansia

L’ansia, generalmente, è un’esperienza emotiva comune e naturale, fa parte della nostra vita, e, generalmente, rappresenta la normale risposta a fattori ambientali stressanti. L’uomo la conosce da sempre, e ne ha sempre fatto esperienza. E’, sostanzialmente, un meccanismo protettivo che facilita la possibilità di adattarsi ad un ambiente e/o di seguire un compito; questo tipo di ansia è costruttiva, perché facilita la crescita e lo sviluppo della personalità.

La natura dei disturbi d’ansia, invece, è diversa; in questi casi l’ansia risulta essere più intensa, persistente nel tempo e può essere legata a vari fattori, eventi, persone o ambienti contingenti.

L’ansia patologica è caratterizzata dalla compresenza, anche se talvolta prevale l’una o l’altra componente, di una sintomatologia psichica e/o somatica, quali: apprensione, senso di impotenza, terrore, paura intensa, senso di soffocamento, si presentano con una tensione muscolare diffusa, tachicardia, vertigini, testa vuota, difficoltà di concentrazione, dolori addominali, dolori al torace, agitazione motoria.

Clinicamente, inoltre, l’ansia patologica si differenzia dall’ansia normale per l’essere un’ansia senza oggetto, o per meglio specificare, il cui oggetto è inconscio.

In conclusione, si può affermare che l’ansia da adattiva si trasforma in patologica, nella quale si pone necessario l’intervento terapeutico, quando perde il suo usuale rapporto di collegamento con la realtà per esprimere dei contenuti inconsci che, in quel particolare momento, non possono essere espressi diversamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *